Notizie da Circomondo Festival

The Body Rock_NAPOLI (3 Settembre 2017)

WhatsApp Image 2017-08-29 at 20.18.32

Si terrà il 3 Settembre prossimo, presso il Parco delle Repubbliche Marinare, nel quartiere della VI MUNICIPALITA’, The Body Rock, manifestazione annuale che coinvolge diverse discipline della cultura Hip Hop. Si inizia alle ore 10:00 con la realizzazione di graffiti su diverse superfici per poi proseguire nel pomeriggio con delle competizioni di break dance, parkour e rap, a seguire, in tarda serata un dj set conclusivo. L’iniziativa è promossa da un collettivo informale di residenti e patrocinato dalla cooperativa sociale onlus “il tappeto di Iqbal“, si pone come finalità la riqualifica degli spazi periferici attraverso la creazione di momenti di aggregazione giovanile nonchè importanti progetti educativi e artistici per minori a rischio.Durante la manifestazione interverranno diversi artisti di fama nazionale e internazionale

L’evento apre le porte agli adolescenti del Progetto INLUBAL della VI MUNICIPALITA’ dalla mattina al pomeriggio per poter vivere in maniera professionale parte dei laboratori in essere proprio nel progetto sperimentale finanziato dall’Assessorato alle Politiche sociale Servizi Politiche Infanzia e Adolescenza del Comune di Napoli e rientra nell’ambito del cartellone “ESTATE A NAPOLI” del Comune di Napoli Assessorato Cultura e Turismo.

Una bellissima iniziativa di riqualificazione degli spazi comuni della periferia Est di Napoli.

Carta di San Gimignano: appello per i diritti dei minori stranieri non accompagnati

Articolo di Adriano Scarpelli per Left.it (21 Agosto 2017)


 

La Carta europea di San Gimignano per i minori stranieri non accompagnati è una iniziativa che parte dal basso, per la precisione nasce dall’esperienza di Circomondo, il festival dei bambini artisti di strada, dei circhi sociali che per anni sono venuti a San Gimignano. Ci tengo a precisarlo perché per noi è un elemento importante. La Carta non nasce dalle chiuse stanze della Commissione o dal Parlamento europeo, o da un gruppo ristretto di esperti.

A noi ci interessa coinvolgere il più possibile cittadini, enti locali, associazioni di tutti Paesi europei, perché per noi è prioritario creare, attorno ai diritti dei minori stranieri non accompagnati, un vero movimento culturale. Prima ancora di ottenere atti legislativi che comunque rappresentano il nostro obiettivo, pensiamo che solo con una battaglia culturale si possa contrastare il vento xenofobo che tira un po’ in tutta Europa. Con la Carta gettiamo un sasso nell’acqua, sperando che i cerchi si allarghino sempre più. Per questo motivo abbiamo in programma tante piccole iniziative in Europa prima del seminario internazionale d’autunno durante il quale verrà elaborato il testo base della Carta.
E poi veniamo ai punti della Carta.

Il primo naturalmente è quello di riconoscere che i minori, una volta che hanno toccato il suolo europeo, hanno diritto a un visto che dia loro tutti i diritti senza limiti. Devono potersi muovere all’interno dell’Unione, poter raggiungere parenti in altri Stati, con canali immediati per cui la ragazzina che sbarca in Sicilia possa andare immediatamente dalla zia che vive in Germania, per esempio. Devono avere un tutor e in modo quasi automatico una famiglia affidataria a livello europeo. Il tentativo è quello di ridurre in modo drastico la permanenza nei centri di accoglienza. E poi devono veder rispettati tutti gli altri diritti, dalla salute alla scuola.
Questi i punti fondamentali della Carta che discuteremo in autunno a San Gimignano. Dall’Italia per coinvolgere tutta l’Europa sul tema dei diritti dei bambini e adolescenti che cercano una nuova vita. Il loro futuro è anche il nostro.

Adriano Scarpelli è  presidente di Carretera Central, associazione titolare del progetto Carta europea di San Gimignano

Link source

National Circus Festival 2017 & International Juggling Championship in Afghanistan

National Circus Festival 2017 - 12 Days of Fun in Afghanistan
Dear Friends,
The 12th Annual Afghanistan Circus Festival has officially begun!
Day 1 set this 12 day festival into action with a colorful parade through the streets of Kabul featuring over 50 of our young artists, a performance for hundreds of residents of an IDP camp, a second performance for hundreds of locals at a public park, and a special media event which led to our festival being featured on TV.
This festival is only made possible thanks to generous donations from people like you. Donate today to bring joy to the lives of thousands of people in Afghanistan. Every dollar counts! www.igg.me/at/Juggling4Peace2017
The goal of our annual circus festival is not only provide a fun and festive environment for our youth participants, but also to bring the spirit of circus into the heart of Kabul. At a time when violence, depression and hopelessness are high in Kabul, it is to remind people the importance of, not just surviving, but truly living! Sharing the Afghan Circus with the public is the perfect example of the joy, laughter and passion that is vital in this culture.
The festival starts from Kabul with children participants from the 5 zones of Afghanistan and followed by regional festivals in the coming months in Balkh, Nangarhar, Bamyan and Herat.
This year, we are honored to be hosting the first ever IJA Regional Competition (IRC). This is a prestigious juggling competition organized by the International Jugglers’ Association (IJA) throughout several regions of the world. The IRC is a performance based juggling competition, which awards juggling routines that are entertaining to a public audience. The benefit of bringing this competition to Afghanistan, is that it is challenging our children to explore the “creative” side of juggling.
For more information and updated details about the venues and schedules please contact: 0728674367 – 0728674366

“Per una Carta Europea dei Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati” dopo Bruxelles

comunicato Carta di San Gimignano

Il 28 giugno 2017 l’associazione Carretera Central ha presentato a Bruxelles presso il Parlamento Europeo, il progetto “Verso una Carta Europea per i Diritti dei Minori Stranieri Non Accompagnati” nato lungo i percorsi di “Circomondo Festival”, dedicato ai bambini di strada.

L’incontro, introdotto dal presidente Adriano Scarpelli e moderato da Luca Attanasio, ha visto l’intervento degli Europarlamentari Silvia Costa (promotrice dell’incontro, a cui va un particolare ringraziamento per l’impegno e il supporto concretamente dimostrati), Elly Schlein, Cécile Kyenge e Patrizia Toia. In rappresentanza del Comune di San Gimignano, patrocinatore dell’intero progetto, erano presenti il Sindaco Giacomo Bassi e l’Assessora alla Cultura Carolina Taddei. Sono inoltre intervenuti la regista Chiara Sambuchi con il suo documentario “Lost Children Thousands Minors Missing”, Walter Massa di Arci Nazionale, Pietro Venè e Davide Arca della Chiesa Valdese Italiana.

Erano inoltre presenti per l’associazione Carretera Central, Fausto Bertoncini e Fulvio Scarpelli, insieme a Ketti Hasimay e Ilaria Colò, tutte/i facente parte dello staff di coordinamento del progetto.

E’ importante ricordare che oltre a Carretera Central, coordinatore del progetto, sono partner promotori e fondatori dell’idea: La Diaconia Valdese Fiorentina, l’ASGI, l’ARCI, il settimanale Left, il CNCA, il Consorzio NOVA, l’associazione On The Road Onlus, la casa di produzione cinematografica Lavafilm.com, il settimanale IlSalto-ilsalto.net, la coop.sociale Betadue. Tutti soggetti impegnati concretamente nel percorso e nella difesa dei diritti dei MSNA.

Nel corso dell’iniziativa hanno inoltre portato la propria testimonianza, oltre a Leonardo Cavaliere (minoristranierinonaccompagnati.blogspot.it), Matteo Mennini di Bambini + Diritti, Carmine Cerrone e Malick Samba di Virtus Italia Onlus, Diletta Mauri di Agevolando, Ahsan Shabbir (Pakistan), Ehsani Alen (Afghanistan), Jerreh Jaiteh (Gambia), Ledio Cullhaj (Albania), ex MSNA che oggi vivono in Italia e con la loro presenza hanno testimoniato il percorso che li ha portati nel nostro paese. L’augurio è che questi ed altri soggetti entrino a far parte del partenariato di sostegno.

Dopo aver illustrato il percorso fin qui realizzato, sono state evidenziate le prossime tappe previste dal progetto:

• creazione di una rete Europea formata dai soggetti che hanno già aderito o che aderiranno lungo il percorso (a livello europeo l’adesione di: ONG, enti locali, Città e Comuni, Parlamentari Nazionali ed Europarlamentari, personalità della cultura e della società civile europea);
• organizzazione di una seminario internazionale da tenersi a San Gimignano nel prossimo autunno con la partecipazione di esperti del settore, amministratori pubblici e operatori sul campo con l’obiettivo di elaborare e licenziare il testo base della definitiva Carta Europea da proporre alle Istituzioni Europee e ai soggetti sociali a livello europeo;
• lancio di una campagna politica e culturale in Italia e nei Paesi membri UE a sostegno della “Carta”, per la promozione dei diritti dei minori stranieri al fine di contrastare la cultura xenofoba e razzista che in modo preoccupante e con sempre maggior frequenza si manifesta.

Il Sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi nel suo intervento ha ringraziato “tutti coloro che hanno lavorato alla costruzione della Carta ed alla sua presentazione in sede Europea. Una citazione particolare per Carrettera Central e per l’on. Silvia Costa: i due pilastri di questa esperienza. E’ stata un’emozione incredibile sentir risuonare nel tempio della democrazia continentale il nome di San Gimignano associato ad un grandissimo tema etico come quello che la Carta affronta. San Gimignano Patrimonio Mondiale dell’Umanità si vuole occupare di quella Umanità, soprattutto quella più povera e diseredata”.

Il Presidente dell’associazione Carretera Central, Adriano Scarpelli, si è detto onorato di aver lanciato a suo tempo insieme ai partner fondatori il percorso della “Carta” e di esserne i coordinatori, nello spirito del Festival “Circomondo” dedicato ai bambini di strada, ha poi sottolineato come sono in gioco i valori stessi della democrazia europea e della ragione di esistere dell’Unione Europea, è questo il motivo per il quale si lavorerà a costruire un consenso culturale intorno all’iniziativa partendo dal basso, coinvolgendo Città, enti locali e organizzazioni della società civile, a tutti i livelli, in pratica siamo all’inizio di un percorso emozionante e ricco di idee e contributi.

I partner fondatori della “Carta di San Gimignano” hanno sottoscritto un protocollo di impegni, che accompagna fin dalla nascita il percorso e che ora verrà aperto a coloro che vorranno “sostenere” l’idea che tutti insieme abbiamo messo in campo.

Ci attende un periodo ricco ed importante di idee e proposte inclusive, che raccoglieremo tutti insieme fino ad arrivare al testo definitivo della “Carta di San Gimignano e al lancio della campagna europea.

Prossima tappa a San Gimignano, Italia, autunno 2017.

patrocinino comune San Gimignano

“For an European Charter for the Unaccompanied Migrant Minors Rights” After Brussels

comunicato Carta di San Gimignano

On June 28 2017 the association Carretera Central has introduced at the European Parliament in Brussels, the project “For an European Charter for the rights of the unaccompanied migrant minors” been born along the runs of “Circomondo Festival”, devoted to the street children.

The meeting, introduced by the president Adriano Scarpelli and moderated by Luca Attanasio, it has seen the intervention of the MPEs Silvia Costa(promoter of the meeting, a particular thanks are due for the appointment and the support concretely shown), Elly Schlein, Cécile Kyenge and Patrician Toia. In representation of the of St. Gimignano, patron of the whole project, the Mayor Giacomo Bassi and the Cultural Councilor Culture Carolina Taddei were present. Also  intervened the director Chiara Sambuchi with her documentary “Lost Children Thousands Minors Missing”, National Walter Massadi Arci, Pietro Venèe Davide Arca of the Italian Church Valdese.

Were also present for Carretera Central Organization Fausto Bertoncini, Fulvio Scarpelli and Anna Taverna together with Kimete Hasimaj and Ilaria Colò, everyone acting on coordinating staff of the project.

It is important to remember that besides Carretera Central, coordinator of the project, promoting partner and founders of the idea are also: Diaconia Valdese Florentine, ASGI, ARCI, Weekly Left, CNCA, Consortium Nova, On The Road Onlus, Lavafilm.com, IlSalto-ilsalto.net, Betadue coop.social. All entities engaged in substance for the unaccompanied migrant minors rights.

During the initiative they have brought besides their own testimony, besides Leonardo Cavaliere (http://minoristranierinonaccompagnati.blogspot.it/), Children’s Matteo Mennini + Rights, Carmine Cerrone of Virtus Italy Onlus, Diletta Mauri of Agevolando, Ahsan Shabbir EhsaniAlenJerrehJaiteh Ledio Cullhaj, Malick Samba, ex unaccompanied migrant minors that today live in Italy and with their presence have testified the path that brought them in our country. The wish is that these and others become part of this project.

After having illustrated all the way along until here are been underlined the next stages of the project:

  • creation of an European net formed by the subjects that have already stuck or that they will stick along the path (ONG, local corporate body, Parliamentary National and MPEs….);
  • organization of an international seminar to hold in San Gimignano in next autumn with the share of experts of the sector, public and operating administrators on the field with the objective to elaborate and to dismiss the basic text of the definitive European Charter to propose to the European Institutions;
  • throwing of a political and cultural campaign in Italy and in the Countries members UE in support of the Charter, for the promotion of the rights of the migrant minors with the purpose to oppose the xenophobic and racist culture that alarmingly and more and more frequently occur.

The mayor of San Gimignano in his discourse he has thanked “all those people who have worked to the construction of the Charter and its presentation in the European Parliament. A special thank for Carretera Central and the Honorable Silvia Costa: the two pillars of this experience. It was been an incredible emotions to hear in the temple of the continental democracy the name of San Gimignano  associated to a big ethical theme such as that the Charter faces. San Gimignano a world heritage site wanted to deal with that Humanity, above all that poorer and disinherited.”

The president of the ONG Carretera Central he said he was honored to have launched in collaboration with his partners the path of the “Paper” and to be its coordinators, in the spirit of the Festival “Circomondo” devoted to the street children, he also has underline that are at stake the very values of European democracy and the reason to exist to the European Union, this is the reason for which he will work to build a cultural consent around the initiative departing from the lower part, involving City, local corporate body and organizations of the civil society, to all the levels, in practice we are to the beginning of an exciting and rich run of ideas and contributions. We are only in the beginning of an exciting and rich way of ideas and contributions.

 

The founders partners of the “Paper of San Gimignano” have undersigned a protocol of appointments, that accompanies since the birth and now it will be opened to those people whom will want “to sustain” the idea that everybody together has put in field.

 

It attends an important period in ideas and inclusive proposals, that we will be collecting all together thin to reach the definitive text of the “Paper of San Gimignano” and to the throwing of the European country.

 

Next step in San Gimignano, Italy, Autumn 2017.

 

patrocinino comune San Gimignano