Notizie da Circomondo Festival

Carretera Central seleziona 2 volontari per il progetto di Servizio Civile Regionale “Circomondo” per l’inclusione sociale

Servizio civile regionale GiovaniSì progetto Circomondo

Carretera Central seleziona 2 volontari per il progetto di Servizio Civile Regionale

“Circomondo” per l’inclusione sociale.

La durata del Servizio Civile regionale è pari a 8 mesi, con un impegno di 30 ore settimanali.

Ai giovani in servizio spetta un assegno mensile di natura non retributiva pari a 433,80 euro.

Possono partecipare alla selezione tutte le persone, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda:

– siano regolarmente residenti in Italia;

– siano in età compresa fra diciotto e ventinove anni (ovvero fino al giorno antecedente il

compimento del trentesimo anno);

– siano inoccupati, inattivi o disoccupati ai sensi del decreto legislativo n. 150/2015.

– siano in possesso di idoneità fisica;

– non abbiano riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo

Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.

Non possono presentare domanda coloro che abbiano già svolto o stiano svolgendo il servizio civile (regionale o nazionale) o che abbiano avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente che realizza il progetto.

SCARICA IL BANDO

IL PROGETTO “Circomondo” per l’inclusione sociale

Compito dei volontari sarà la promozione di attività di cooperazione e partenariato internazionale finalizzate alla protezione dell’infanzia e all’inclusione sociale degli adolescenti e dei giovani che si trovano in condizioni di disagio e di marginalità, favorendo la diffusione di metodologie educative innovative ed efficaci per il reinserimento sociale, come il “circo sociale”.

SCARICA IL PROGETTO

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande devono essere presentate esclusivamente on-line sul sito della Regione Toscana (https://servizi.toscana.it/sis/DASC) entro il 3 marzo 2017.

 Alla domanda devono essere allegati:

  • fotocopia di un documento valido di identità,
  • curriculum vitae.

La mancata sottoscrizione della domanda, la presentazione fuori termine, la mancata allegazione della fotocopia del documento di identità, sono causa di esclusione dalla selezione.

E’ possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di servizio civile tra quelli inseriti nello stesso bando della Regione Toscana.

La presentazione di più domande comporta l’esclusione dalla partecipazione a tutti i progetti inseriti nel bando regionale.

Una volta scaduto il bando, i giovani che hanno presentato domanda dovranno rivolgersi direttamente alla Biblioteca per informazioni sulla tempistica delle selezioni e sui risultati delle stesse.

Tutte le informazioni sono reperibili sul sito della Regione (http://giovanisi.it/2017/02/02/servizio-civile-regionale-bando-per-1-021-giovani/)

Richiesta informazioni sul progetto:

nuovologo_carretera

Via di Città 101 – 53100 Siena (SI)

tel. 0577 044327

e-mail carreteracentral@gmail.com  –  sito web http://www.carreteracentral.net/

orario di apertura:  dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 18.00

Good News from Afghanistan

GOOD NEWS FROM AFGHANISTAN! – Mobile Mini Circus for Children

Winter Program in Kabul

300 underprivileged girls and boys mainly from the IDP (Internally Displaced Persons) camps of Kabul participate in our weekly winter program. The kids with their families left their homes and cities because of the war and are now living in a very harsh conditions in Kabul’s IDP camps, some for many years. In our partnership project with WeltHungerHilfe (WHH) we provide psycho-social activities for the children to give them social skills, fun, strength to resist and a taste of childhood. The winter program classes includes physical and visual arts as well as some school classes and different social games.

winter program in kabul

Winter Program in Bamyan

125 girls and boys are in our winter program in Bamyan with support of “Dignity for Children NGO”. Theater, singing, juggling, acrobatic, unicycle, stilts, and children assembly are among the main winter program activities in Bamyan. We have had very good feedbacks from both children, parents and the authorities about the winter activities. These activities in the Central Highlands of Afghanistan’s harsh winter brings so much of joy and hope with creativity and capacity building of the children.

winter program in bamyan

Hygiene Show and Workshop in Khost

After our very successful project supported by UNHCR in Khost last year, we keep having an active presence in this region (Eastern province of Afghanistan). Once Social Circus is introduced in any place, it is easier to follow up and difficult for us and the children to stop it. One of our performing teams, in February made 8 hygiene performances for over 1200 of girls and boys in this region, teaching them the importance and proper instruction of washing hands. The performances are supported by “Solidarity” the Italian NGO and incorporates the hygiene messages with big hand props in a circus show so the kids will never forget it in their entire life.

Hygiene Show and Workshop in Khost

Winter Program in Herat

In Herat (Western province of Afghanistan) we had another winter program for 300 children. The program included different physical arts and social circus activities as well as some different formal education subjects and children assemblies. In the final graduation day of the winter program, the officials from the ministry of education as well as the community leaders participated. We are so happy to see our activities are fully integrated and welcomed by the local authorities.

good news from afghanistan winter program in herat

Notte Rossa – Presentazione del libro “La guerriera dagli occhi verdi” di Marco Rovelli

Sabato 18 marzo, presso l’associazione Carretera Central, NOTTE ROSSAMarco Rovelli presenterà il suo ultimo libro, “la guerriera dagli occhi verdi”.

“La storia di un’esistenza, di una scelta radicale, della difesa di un ideale di libertà e democrazia.

Avesta Harun ha ventidue anni quando sale in montagna seguendo le orme di Harun, l’adorato fratello. Lascia Mezri, lascia Turgut Reis, i villaggi curdi dove con la famiglia è cresciuta e ha imparato a conoscere le cose, ad amarle. Imbraccia il fucile per dare il suo contributo alla lotta per un Kurdistan libero, e la sua forza è così grande, l’energia che mette in tutto così viva, che presto le chiedono di entrare nel gruppo speciale, e altrettanto presto diventa comandante della sua squadra.

Tante ragazze, come lei, hanno scelto quella vita sui monti del Qandil, tra le foreste, nella neve. Non si poteva lasciare che il governo turco strozzasse le voci in gola, spegnesse i fuochi di festa, negasse la vita, come ora non si può soccombere ai missili e alle bombe delle milizie islamiche.

Contro il Daesh, Avesta Harun combatterà una battaglia esemplare. Sarà, con la squadra che ovunque la segue, baluardo di resistenza e testimonianza di chi propone una vita comunitaria radicalmente democratica.
Nel suo grido di battaglia le voci di un popolo intero, un coro che chiama da tempi lontani ma che oggi, come sempre, chiede solo libertà.” (La guerriera dagli occhi verdi, Giunti)

la guerriera dagli occhi verdi Marco Rovelli

 

 

 

 

 

 

***

A seguire, aperitivo africano con i migranti richiedenti asilo ospiti di Arci Siena.

Notte Rossa

Social Circus in azione! – Corso Cesvot

Social Circus Corso Cesvot

Social Circus in azione!” è un progetto per coinvolgere e formare nuovi volontari nella prevenzione del disagio sociale tra i giovani. Attraverso un programma pedagogico articolato a vari livelli di apprendimento esperienziale, questo corso di formazione si propone di fornire le competenze per contribuire in modo attivo in interventi di prevenzione del disagio anche dei giovani con disabilità.

Il corso si svolgerà nel periodo che va dal 3 al 31 marzo. La partecipazione è prevista sino ad un massimo di 25 iscritti/e. In base alle esigenze formative ed organizzative del corso, i responsabili selezioneranno le domande. Coloro che sono interessati a partecipare al corso devono inviare la scheda di iscrizione alla Segreteria organizzativa entro il 23/02/2017.
Ad ogni partecipante che sarà stato presente ad almeno 2/3 delle lezioni verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

Breve descrizione del corso
Il progetto propone un percorso formativo, destinato a volontari attivi e nuovi volontari, nel campo della prevenzione e del disagio sociale verso adolescenti e giovani e adolescenti e giovani diversamente abili. I partecipanti acquisiranno competenze per: costruire un intervento originale per favorire l’inclusione sociale di bambine/i, adolescenti e giovani; operare sul campo nell’ambito degli interventi socio-pedagogici. Il corso è strutturato in lezioni teoriche, esercitazioni individuali e di gruppo. Avrà durata di 36 ore
Finalità e obiettivi
Acquisire competenze di base nella metodologia circense come intervento pedagogico. Acquisire competenze per operare nell’ambito di interventi socio- pedagogici per l’infanzia e l’adolescenza in difficoltà. Valorizzare il ruolo del volontariato, favorendo la formazione di volontari attivi. Contribuire in modo attivo ad interventi di prevenzione al disagio degli adolescenti e dei giovani anche con caratteristica di disabili.
Metodologie adottate
La metodologia pedagogica adottata si baserà su un processo di apprendimento esperienziale.
Verranno presentate le principali discipline circensi attraverso un approccio ludico e pedagogico e verranno proposte differenti tecniche e modalità d’insegnamento.
Tipologia dei destinatari
Volontari attivi; Responsabili di associazioni di volontariato; Formatori volontari di OO.VV. e Aspiranti volontari

Il volantino con il programma nel dettaglio e la scheda di iscrizione è disponibile cliccando qui:

La Carta di San Gimignano

Da Haiti alle Case del Popolo – Incontro con Patrice Florvilus

Da Haiti alle Case del Popolo – Incontro con Patrice Florvilus

Da Haiti alle Case del Popolo. Patrice Florvilus, avvocato e presidente dell’associazione “Defenseurs des Opprimés” è in visita ai Circoli Arci della Toscana. Sabato scorso ha visitato il Cicolo Il Sombrero a San Miniato e il Circolo La Perla di Montecalvoli, incontrando dirigenti e volontari. Patrice è stato ospite anche presso la nostra associazione, Carretera Central, ponendo le basi per una futura collaborazione. Florvilus da anni si occupa di diritti civili. Fa parte del comitato internazionale che ha lottato contro l’ingiusta detenzione negli USA dei 5 funzionari cubani, ed ha difeso molti haitiani vittime di violazioni e della repressione poliziesca. Per questa sua attività ha subito numerose e concrete minacce di morte ed ha dovuto cambiare casa quattro volte.

 

Patrice pugno

Haiti è uno dei paesi più poveri del mondo, colpito da gravi catastrofi naturali come terremoti e inondazioni e governato per molti anni da dittatori feroci. L’Arci vi porta avanti alcuni progetti rivolti soprattutto all’associazionismo giovanile.

 

Patrice Carla

Voci dall’Egitto – Febbraio 2017

Notizie sulla violazione dei diritti umani e delle libertà fondamentali
numero 11 / febbraio 2017

Inviamo il nuovo numero di “VOCI DALL’EGITTO”, la newsletter mensile che contiene informazioni e notizie in breve raccolte nel mese di dicembre 2016 sulla repressione, la violazione dei diritti umani, il giro di vite contro le associazioni indipendenti e gli attivisti dei diritti umani in Egitto.

La newsletter è un ulteriore contributo dell’Arci alla campagna per la verità e giustizia per Giulio Regeni.
Sommario dell’undicesimo numero

9 gennaio – Ahmed Maher in semi-libertà dopo il rilascio

10 gennaio
– Ancora nessuna decisione formale sulla legge contro le ONG

11 gennaio
– Altre tre condanne al congelamento dei beni

13 gennaio
– Il Governo crea una zona rossa anti-proteste

17 gennaio
– Condannati diciannove dimostranti

18 gennaio
– Arrestati otto leader dei Fratelli Musulmani

23 gennaio
– Anche Mohamed Adel deve scontare tre anni di semi-libertà

24 gennaio
– La televisione di stato trasmette il video di Giulio Regeni

25 gennaio
– Al-Sisi celebra la rivoluzione egiziana con un discorso in TV

26 gennaio –
Human Rights Watch critica la Lista dei Terroristi

27 gennaio
– Anche all’attivista Negad al-Borai viene fatto divieto di viaggiare

30 gennaio
– Al Sisi prepara per Trump la lista per l’estradizione degli egiziani all’estero