La Commissione europea ha aperto una consultazione on line (accessibile alla pagina http://ec.europa.eu/justice/newsroom/fundamental-rights/opinion/140402_en.htm) sui diritti dei minori, per dare un contributo agli Stati membri nello sviluppo di sistemi integrati per la protezione dei minori. Cittadini, organizzazioni interessati possono partecipare fino al 3 luglio prossimo. Se la disciplina della tutela dei minori compete ai singoli Stati membri, l’Unione europea, spiega la Commissione, ha il dovere di definire un quadro di norme comuni per quanto riguarda i diritti, come quelli chiamati in gioco nell’ambito della protezione internazionale, o asilo, dei procedimenti penali che coinvolgono i minori, dei minori scomparsi, e a maggior ragione quando si tratta di situazioni che coinvolgono due Paesi differenti, come nel caso dello spostamento di minori non accompagnati. Obiettivo della consultazione è proprio il coinvolgimento di tutti coloro che operano a contatto con bambini e ragazzi nel campo dell’istruzione, della salute, dello stato sociale, della giustizia, della società civile e della collettività, solo con l’aiuto dei quali i sistemi nazionali possono agire nell’interesse dei minori. I risultati della consultazione saranno pubblicati sul sito della direzione generale Giustizia della Commissione europea. Saranno la base degli “orientamenti” che l’Ue fornirà entro il 2014 agli Stati membri, per indicare linee omogenee di intervento nel campo della tutela dei minori, che possano anche aiutare gli Stati membri a utilizzare al meglio gli strumenti di tutela dei minori già messi in campo dall’Ue. Tra questi, il numero verde europeo per segnalare la scomparsa di minorenni, o l’attività di formazione e supporto alle istituzioni e ai tutori per quanto riguarda i minori non accompagnati. L’Unione europea ha, inoltre, varato nel 2011 il Programma Ue per i diritti dei minori, che prevede misure in tema di giustizia, tutela e partecipazione attualmente in corso di applicazione. Consulta il Programma Ue per i diritti dei minori