FIRENZE – In Toscana ammontano a 1.724 i minori che vivono fuori dalla famiglia di origine. Quelli presenti nelle strutture residenziali sono 584, mentre quelli in affidamento familiare sono 1.140. Sono alcuni dei numeri della relazione della garante regionale dell’infanzia, Grazia Sestini, relativi all’anno 2012. Tra gli altri dati, da evidenziare il numero di minori vittime di abusi e maltrattamenti, pari a 1.234, in leggero aumento. Molti dei maltrattamenti avvengono nell’ambiente familiare. Per quanto riguarda gli abusi sessuali, essi ammontano a circa 200. A livello di numeri assoluti, la popolazione minorenne regionale diminuisce. I minori, alla fine del 2012, sono risultati 558.783, pari al 5,6% della popolazione totale, quasi 8 mila in meno rispetto all’anno precedente. Le zone dove i minori sono in percentuale maggiore sono quelle del Pratese, della Versilia e del Mugello. Aumentano anche i minori figli di genitori sperati, quasi 4 mila in tutta la Toscana. Per quanto riguarda i minori adottati, essi sono stati 298 nel 2012. Tra questi sono 260 le famiglie che hanno già completato l’iter adottivo. La Regione Toscana supporta i minori in difficoltà attraverso una serie di finanziamenti. Tra questi ci sono il fondo di solidarietà internazionale (3 milioni di euro), il contributo alle coppie impegnate nelle procedure di adozione internazionale, l’esenzione dal ticket per i minori fuori famiglia e per i minori stranieri non accompagnati. Fonte: redattoresociale.it