VIP APS e Fondazione UCI Onlus annunciano la nascita della prima Università del Sociale. Con il coordinamento della Fondazione Uniti per crescere insieme ONLUS e la conduzione dell’associazione ViviamoInPositivo APS prende il via il progetto “Università del Sociale” (UdS). L’esperienza congiunta dei due promotori (in campo formativo e di sviluppo e conduzione di progetti socio-educativi) ha portato alla realizzazione di un programma di corsi organico, pensato per complementare o integrare la formazione di chi opera in ambito sociale. Il programma è fruibile anche da chiunque sia interessato a sviluppare conoscenze e competenze che vanno dalla consapevolezza di sé alle relazioni interpersonali e d’aiuto. UdS  è un progetto di istruzione e formazione nato per offrire una formazione teorico-esperienziale nell’ambito della relazione d’aiuto e della cura e benessere a 360° della persona. Dal 2005 la Fondazione UCI realizza in Italia e all’Estero progetti socio-educativi rivolti a minori e adolescenti prevalentemente in stato di disagio sociale, in ambiti operativi quali la strada, il carcere, la scuola, l’ospedale. L’esperienza lavorativa in questo settore ha portato la Fondazione a constatare come la preparazione scolastica e universitaria di chi si dedica all’aiuto o all’educazione spesso si rivela carente dal punto di vista della pratica e dell’azione. Si tende forse a dare per scontato che un insegnante sappia insegnare, che una coppia sappia educare ed essere di esempio per i propri figli, che un operatore sociale sappia affrontare il disagio altrui con disinvoltura. L’esperienza della Fondazione UCI dice che, salvo rare eccezioni, non si hanno “naturalmente” queste competenze e i risultati di queste lacune possono condurre, nell’ambito lavorativo, a burn out e frustrazione e nell’ambito familiare a crisi e separazioni. L’Università del sociale vuole contribuire a colmare queste lacune, proponendo ai partecipanti cinque piani formativi che offrono strumenti di crescita personale e mezzi per affrontare in maniera più consapevole la relazione d’aiuto con i propri utenti, il team lavorativo, la coppia e la famiglia. UdS, inoltre, tiene conto della ristrettezza di tempo e di risorse economiche con cui si vede costretto a fare i conti chi lavora nel sociale e, a tal proposito, ha predisposto i suoi piani formativi con un calendario vario ed articolato e con quote di contribuzione accessibili a tutti. UdS intende porsi come un’università innovativa di ricerca e cambiamento costanti nel tempo. I cinque piani formativi L’offerta formativa dell’Università del Sociale per il 2012-2013 è ripartita in cinque piani formativi tematici, demominati A, B, C, D, E. Sebbene i corsi o stage di ogni piano costituiscano un gruppo organico, i loro contenuti sono organizzati in modo che sia possibile frequentarli con profitto anche singolarmente. È pertanto possibile, in base alla disponibilità di posti, prenotare l’iscrizione a singoli corsi. Per maggiori info e iscrizioni >> www.universitadelsociale.org Fonte: CircoSociale.it