Afghan Mobile Mini Circus for Children

Afghanistan

Slide28Il Mobile Mini Circus for Children (MMCC) è un’associazione afghana no-profit nata nel 2002 che, insieme con l’ Afghan Educational Children’s Circus (AECC), lavora per migliorare le prospettive dei bambini. MMCC e AECC sono con il tempo divenuti portatori di un programma educativo per l’intero paese, il cui obiettivo è quello di fornire ai bambini tutti gli strumenti necessari perché sviluppino essi stessi, da soli, nuovi metodi educativi creativi e divertenti.

La Casa della Cultura dei bambini è lo spazio messo a disposizione da MMCC e AECC alla comunità di Kabul e dove ogni giorno 120 bambine e bambini imparano e mettono in pratica qualunque talento e abilità. Alla sede di Kabul, che è la fonte principale di ideazione di nuovi programmi educativi, si affianca quella di Bamyan, dove questi sono rivisti e riadattati alla vita della campagna afghana.

La chiave della riuscita di MMCC e AECC, che ad oggi può fregiarsi di aver lavorato con oltre 2 milioni e mezzo di bambini in 25 diverse province, è quella di combinare l’attività ludica con quella educativa, lasciando che l’importanza della pace, dell’eduzione, della salute sia interiorizzata dai ragazzi attraverso il gioco, l’arte e facendolo a livello il più possibile locale, portando la cultura in luoghi dove per anni è stata repressa e dimenticata. Questo lavoro, affiancato al supporto logistico all’educazione dato dalle ONG e dai programmi governativi, ha permesso di conseguire risultati incredibili.

In questo contesto il Circo, ma soprattutto il circo sociale è per MMCC molto di più che un’attività fisica e la esibizione delle arti circensi: è uno strumento che incoraggia la trasformazione, la disciplina, la creatività e l’espressione artistica.

Nella sua forma più moderna il Circo è andato ben oltre il mero intrattenimento – dicono i direttori dell’organizzazione, David e Berit – è un metodo educativo che permette di migliorare le capacità di relazione, sperare i traumi e sviluppare le capacità necessarie per maturare ed assumersi le proprie responsabilità.

Chi rappresenta MMCC a Circomondo?

Hamid

Hamid ha 36 anni ed insegna ai bambini le arti circensi da 13. Ha seguito corsi e partecipato a spettacoli in Gran Bretagna, Danimarca ed Italia. Le sue specialità sono la giocoleria, la recitazione ed i trucchi di magia, ma Hamid sa anche suonare la Taba e ballare la danza nazionale afghana, la Atan.

“Il Circo è la mia vita, lo amo moltissimo e lo uso per rendere il mio paese un posto più felice per migliaia di bambini”

Rabia

Rabia ha 11 anni, oltre a diversi a cantare sa camminare sui trampoli recitare ed è una bravissima giocoliera con i biritti, con gli anelli e con le palline.

“Il Circo per me significa essere felice e giocare con i miei amici e portare gioia e felicità a molti del mio pubblico”

Farman

Farman ha 13 anni, parla pasto e dari, fa parte di MMCC dal 2011, in questi anni oltre ad allenarsi a recitare ha imparato le arti della giocoleria, a camminare sui trampoli, ma soprattutto l’acrobazia.

“Il Circo è giocare, essere felici e fare tutti felici

Contatti:
Tel +93 (0)700-280140
E-mail circus@afghanmmcc.org
Sito web www.afghanmmcc.org